Lampadario sala finito

È passato un po’ di tempo da quando ho assemblato il lampadario, ma un po’ mi sono persa e un po’ ho avuto da fare e così il post è rimasto in bozza.

Di tutti i lampadari fai da te che ho inserito nella mia bacheca di pinterest, quello che mi ha dato l’ispirazione è un progetto trovato su Ikea hacker: mi piaceva molto l’uso delle barre e dei cavi colorati, ma il mio non ha praticamente nulla di Ikea, a parte 4 pezzi: ho riutilizzato cose che che avevo in casa e e ne ho comprate altre in un brico.

prima

Il rosone e uno dei portalampada sono di una vecchia lampada che stava in cantina. Ho trasformato il portalampada in un pendente aggiungendo del cavo tessile, così da abbinarlo agli altri due con il cavo viola che avevo acquistato tempo fa e non avevo mai trovato il modo di usarli.

Ho acquistato le barre di alluminio, tagliate poi a misura e forate, i cavi d’acciaio e i fermi per gli stesso.

Per fissare al soffitto i cavi d’acciaio che servono a reggere tutto il lampadario, ho riutilizzato della minuteria avanzata da qualche mobile e gli accessori per montare i binari Kvartal di Ikea al muro.

Questi accessori mi servivano per montare le tende in camera da letto, dopo averle smontate dalla vecchia sala. Ho fatto un sacchetto per riprenderli successivamente, ma una volta finiti i lavori non sono più riuscita a trovarli. Così ne ho comprati degli altri. E ovviamente poco dopo ho ritrovato il sacchettino.

Dal progetto di Ikea volevo copiare anche la striscia a led attaccata sulla barra in alluminio, ma non ho ancora trovato i led giusti e quindi, per ora, quella parte è in standby.

Questo lampadario mi permette di illuminare tutta la stanza senza avere un unico punto luce e trovo che si abbini bene con i colori chiari e l’arredamento un po’ nordico.

Dopo

Un paio di weekend fa sono riuscita a dipingere di grigio la parete della cucina così ora mensole e mobile spiccano di più.

2013-06-24 09.49.09

Adesso, però, ho voglia di mettere le mani su qualche mobile.

Tags from the story
, ,
More from Stefania Girelli

Effetto lavagna

Qui continuo con il mio periodo di letargo. Sono in un momento...
Read More